Sicurezza nei cantieri, accordo a palazzo Chigi

Lavori in cantiere
Lavori in cantiere

Maggiore sicurezza nei cantieri. È l’obiettivo di un protocollo d’intesa firmato a Palazzo Chigi, sede della presidenza del Consiglio, tra il commissario straordinario per la Ricostruzione Paola De Micheli e i presidenti delle quattro regioni del centro Italia colpiti dai terremoti del 2016, i vice commissari e le principali rappresentanze delle categorie produttive e sociali. L’accordo si prefigge di rafforzare e intensificare le misure a tutela della sicurezza e del rispetto della legalità nei cantieri della ricostruzione. Secondo De il Documento unico di regolarità contributiva (Durc), è il frutto di «un grande lavoro di ascolto e di dialogo tra la Struttura commissariale, gli enti pubblici e le parti sociali e conferma la volontà di garantire sicurezza su tutta la filiera della ricostruzione: il Durc, infatti, pone al centro i professionisti e i lavoratori impegnati nei cantieri della ricostruzione, tutelandone la sicurezza contro i rischi e i pericoli di eventuali illegalità, attestando la regolarità delle imprese riguardo tutti gli adempimenti Inps, Inail e Cassa Edile». La mancanza del Documento, viene sottolineato, impedisce alle imprese di operare in edilizia, sia negli appalti pubblici che privati. Diversi gli obiettivi del documento: contrastare il lavoro sommerso e irregolare, evitare la concorrenza sleale impedendo qualunque vantaggio alle imprese non in regola, controllare i cantieri, garantire la certezza del pagamento dei contributi ai lavoratori. Del Durc, infine, faranno parte le tabelle sul costo del lavoro e il prezzario dei materiali e sarà recepito da un’ordinanza che verrà pubblicata a breve.

Lavori in cantiere
Lavori in cantiere

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui