La Bei finanzia l’housing sociale a Bolzano

Progetto di housing sociale a Bolzano
Progetto di housing sociale a Bolzano

La Banca europea per gli investimenti (Bei) concede alla Provincia Autonoma di Bolzano 126 milioni di euro per finanziare l’Istituto per l’Edilizia Sociale (Ipes), ente che gestisce l’edilizia abitativa agevolata della Provincia. Obiettivo è lo sviluppo di una serie di interventi volti ad alleviare la crescente richiesta di alloggi accessibili per le categorie sociali più fragili, prevedendo la costruzione e la ristrutturazione di unità abitative a beneficio di più di 6.730 cittadini. Inoltre, l’operazione contribuirà a migliorare ulteriormente i livelli di occupazione nella Provincia, sostenendo circa 1600 posti di lavoro durante la fase di implementazione.

Il progetto prevede la realizzazione di 280 nuove unità di social housing e il potenziamento dell’efficienza energetica di 6 450 unità nel periodo 2021-2025, migliorando i servizi abitativi in termini di isolamento termico, illuminazione e riscaldamento, usufruendo di soluzioni energetiche rinnovabili quali il fotovoltaico ed il biogas. Il completamento degli investimenti apporterà il 53% di risparmio energetico rispetto al consumo degli edifici abitativi attualmente esistenti. Inoltre, si prevede anche l’installazione di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, favorendo la transizione verso la mobilità sostenibile, parte integrante del Green Deal europeo.

Tra il 2000 ed il 2019, la richiesta di strutture abitative agevolate nella Provincia è aumentata del 42%, una situazione ulteriormente aggravata dalla pandemia. In tal senso, la Bei intende offrire sostegno alla ripresa economica della Provincia Autonoma di Bolzano fortemente impegnata nel potenziamento di strutture e servizi colpiti da covid-19.

Il supporto della banca dell’Unione Europea contribuirà alla rigenerazione delle aree urbane provinciali, sostenendo le fasce della popolazione meno abbienti, tra cui anziani, studenti, soggetti affetti da disabilità, famiglie a basso reddito e cittadini colpiti economicamente dalla pandemia.

Il progetto concorrerà al raggiungimento di molteplici obiettivi di sostenibilità e sviluppo, a partire dall’azione climatica attraverso la costruzione e rinnovamento di edifici sostenibili e resilienti ai cambiamenti climatici. Fondamentale anche l’obiettivo incentrato sulla riduzione della povertà, mettendo a disposizione un alloggio adeguato alle esigenze degli individui meno abbienti, favorendo l’integrazione di questi ultimi nel contesto sociale cittadino.

La presente è la prima operazione della Bei in Italia direttamente a favore di un ente pubblico che gestisce il social housing, ed è il frutto di un accordo quadro firmato tra la Provincia Autonoma di Bolzano e la Bei nel febbraio 2020, per concorrere allo sviluppo economico, sostenere le iniziative a supporto del territorio provinciale e valorizzare il patrimonio immobiliare.

Per Gelsomina Vigliotti, vicepresidente Bei, “la collaborazione della BEI con la Provincia Autonoma di Bolzano realizza un importante investimento volto a migliorare la qualità della vita di oltre seimila persone attraverso la costruzione e la ristrutturazione di alloggi ad alta efficienza energetica per le categorie sociali più fragili. Il progetto, oltre a perseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale, incrementa l’offerta abitativa, favorisce la riqualificazione urbana e supporta l’uscita dalla crisi economica legata alla pandemia.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui