Sandrini Metalli in goal al Gewiss Stadium di Bergamo

gewiss-stadium-bergamo

La nuova casa dell’Atalanta sarà consegnata a Bergamo assieme a uno spazio pubblico composto da parco, piazza del mercato e percorsi ciclopedonali. Il tutto in centro città e con ogni comfort. La struttura originaria del Gewiss Stadium fu realizzata nel 1928. La capienza allora era di 12 mila posti, che sono stati progressivamente aumentati fino a 21.700 grazie alla realizzazione delle curve, negli anni Sessanta, e a continui aggiustamenti funzionali. Il nuovo stadio, oltre a un’estetica più contemporanea, prevede una capienza finale di 24 mila posti a sedere, completamente coperti.

Il progetto del nuovo Gewiss Stadium

Il progetto, commissionato dal club Atalanta allo studio di architettura De8_Architetti, prevede che l’intervento salvaguardi ed integri le due tribune storiche all’interno di un ripensamento generale della struttura e degli spazi aperti, riflettendo sul ruolo dell’arena in una ritrovata visione urbana. Gli interventi di ammodernamento, già iniziati, saranno terminati in tre anni, con la previsione di utilizzare le pause estive del campionato, in modo che lo stadio sia sempre fruibile.

gewiss-stadium-bergamo
Credits De8_Architetti

Nel primo intervento (maggio-ottobre 2019) è stata demolita la curva nord esistente e realizzata la nuova Tribuna coperta. Sono stati portati a termine anche il parco urbano e alcuni spazi commerciali, al servizio del quartiere e aperti tutta la settimana. Nel secondo intervento (giugno-settembre 2020) viene totalmente riconfigurata la Tribuna est e ridisegnati gli spazi pubblici di fronte, mentre l’ultima fase (attesa per il 2021) prevede la demolizione della curva sud con la conseguente costruzione della nuova Tribuna sud, insieme al nuovo parcheggio interrato, la grande piazza pubblica e l’ultimazione degli spazi commerciali.

Sandrini Metalli: la copertura della Tribuna Nord

Si sono tenuti diversi incontri con la committenza Atalanta, lo studio di architettura De8_Architetti e la società installatrice AT Group al fine di definire le soluzioni che meglio potessero rispondere alle esigenze progettuali. In questo scambio di idee Sandrini Metalli ha potuto dare il proprio contributo al progetto fornendo i materiali e i prodotti impiegati per la realizzazione della copertura e delle facciate della Tribuna nord. La copertura è stata realizzata in lamiera grecata Sand A55 P800, che garantisce portate elevate insieme a un aspetto di forte impatto estetico. La soluzione è caratterizzata da un’importante altezza delle greche di 55 millimetri, disposte tra loro a passo 160 millimetri e larghezza utile della lastra, al netto dei sormonti, pari a 800 millimetri.

gewiss-stadium-bergamo
Credits De8_Architetti

Sandrini Metalli: il rivestimento delle facciate

Il rivestimento delle facciate è stato eseguito con l’impiego di due prodotti differenti: doghe metalliche e Sandfuture.

gewiss-stadium-bergamo
Credits Viola Sarita Tadini

Il lato esterno della Tribuna nord è stato rivestito con doghe metalliche in acciaio zincato con spessore 2 millimetri, di diverse colorazioni, posate alternate tra loro e ancorate alla struttura reticolare in acciaio.

I due fianchi della curva, invece, sono stati rivestiti con la soluzione più tecnologica in casa Sandrini Metalli, ovvero Sandfuture, prodotto dalle profonde nervature longitudinali, con sistema di fissaggio nascosto tramite apposite staffette in acciaio inox rivestito, in grado di consentire le naturali e rilevanti dilatazioni del metallo dovute alla lunghezza delle lastre, realizzate in pezzo unico fino a 21 metri.

Grazie alla finitura scelta e alla particolare sezione, il sistema dona alla parete un aspetto moderno ed elegante, con particolari giochi di luci ed ombre. Le doghe metalliche di facciata, così come le lastre grecate di copertura, sono state numerate prima dell’installazione al fine di riprodurre fedelmente l’effetto sfumato ricercato dal progetto firmato De8_Architetti. Il risultato è stato ottenuto grazie alle diverse colorazioni adottate, realizzate con particolari cicli di verniciatura ad alta durabilità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui