Ecobonus, verso la modifica dello sconto in fattura

Laura Michelini, presidente di Anfit e Caseitaly
Laura Michelini, presidente di Anfit e Caseitaly

Incontro positivo tra il mondo delle imprese e i parlamentari di maggioranza e opposizione. Oggetto: l’approvazione dell’articolo 10 (Legge 58/2019, decreto Crescita), con particolare riferimento al tema dello sconto in fattura. Il provvedimento approvato dal Senato, con relativa Circolare dell’Agenzia delle Entrate pubblicata il 31 luglio scorso, è infatti diventato legge innescando una serie di pesanti ripercussioni sulla liquidità delle aziende del settore casa alle prese con l’ecobonus. Il provvedimento, infatti, prevede che il committente possa richiedere lo sconto del bonus direttamente in fattura: un incentivo che, però, può mettere in ginocchio le imprese di medio-piccole dimensioni .

Case a Milano
Case a Milano

L’incontro è stato promosso da una serie di associazioni del settore casa, insieme a moltissimi imprenditori provenienti da tutta Italia, che si sono riuniti ieri per far conoscere ai parlamentari la propria opinione, presenti  il senatore Gianni Girotto (M5S), presidente della X Commissione permanente (Industria, commercio, turismo), la senatrice Roberta Toffanin (Forza Italia) e Anna Lisa Baroni (Forza Italia), proprio mentre la senatrice Teresa Bellanova (Pd) è stata nominata ministro.

L’incontro è stato organizzato da due delle Associazioni di Caseitaly, (Anfit e Assites), del settore infissi e delle schermature solari tra le fondatrici del progetto votato all’internazionalizzazione delle aziende italiane insieme ad Acmi e Pile, e da Finco, moderatore dell’incontro.

Hanno partecipato Laura Michelini, presidente di Anfit e Caseitaly, assieme a Fabio Gasparini, presidente di Assites e Angelo Artale, direttore generale di Finco. Risultato: i parlamentari interpellati hanno dato la disponibilità a collaborare ai fini di superare le problematiche connesse. Girotto non esclude in futuro una possibile riflessione sull’ipotesi di abrogare totalmente l’articolo 10 e ha aggiunto che sono a breve previste anche audizioni sulla riforma del sistema di efficientamento energetico nel nostro Paese e che Finco sarà chiamata a partecipare.

 “L’incontro è stato proprio come ci eravamo immaginati. Tanti partecipanti, un momento in cui poterci confrontare direttamente con i parlamentari che condividono con noi le preoccupazioni che l’approvazione dell’articolo 10 ha causato alle aziende del settore casa. Sono arrivate buone notizie e buoni propositi, ci auguriamo che qualcosa cambi e che la situazione migliori. Siamo fiduciosi e continuiamo a lavorare fianco a fianco con le istituzioni in favore del cambiamento”, è il commento di Laura Michelini.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui