Le banche concedono più mutui alle famiglie

Skyline di Milano
Skyline di Milano

Più mutui alle famiglie: merito della politica di allentamento creditizio della Bce e di una maggiore fiducia degli italiani. In particolare, nel secondo trimestre 2016 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 13.223 milioni di euro. Secondo i dati riportati nel Bollettino Statistico III-2016 pubblicato da Banca d’Italia, rispetto allo stesso trimestre del 2015 si registra un aumento delle erogazioni pari a +28,5%, per un controvalore di +2.933 milioni di euro. Guardando ai numeri del primo semestre 2016, riscontriamo che sono stati erogati alle famiglie finanziamenti per l’acquisto della casa per 24.277 milioni di euro. Il saldo semestrale, se confrontato con quanto rilevato nel primo semestre 2015, segna un aumento dei volumi pari a +39,6%, per un controvalore di +6.888 milioni di euro.

Insomma, il mercato del credito per le abitazioni continua a dare segnali positivi, le erogazioni sono in aumento da due anni e per il quinto trimestre consecutivo superano i 10 miliardi di euro. Questo trend è suffragato anche dalle performance positive riscontrate mensilmente che vedono incrementi importanti a partire dalla metà del 2014, nonostante un rallentamento della crescita a partire dal secondo trimestre di quest’anno.

Secondo l’analisi del network immobiliare Tecnocasa, nei primi sei mesi del 2016 si registrano volumi in aumento in tutte le macroaree italiane. Le Isole erogano 1,5 miliardi di euro e fanno ancora segnare il miglior andamento, con un incremento quasi del 50%. Con un aumento del 47,5% e volumi pari a 3,5 miliardi di euro, il Sud Italia ha la seconda miglior performance. Con 8,1 miliardi di euro, invece, è il Nord-Ovest l’area dove si eroga di più e i suoi volumi sono aumentati del 36,1%; al secondo posto troviamo il Centro Italia, i cui 6,1 miliardi di euro sono il 42,8% in più rispetto al primo semestre 2015. Nel Nord-Est i volumi erogati sono pari a 5.124 milioni di euro e rappresentano il 34,3% in più rispetto alla prima metà del 2015.

Sempre secondo i dati interni del Gruppo Tecnocasa, l’importo medio di mutuo è di 111.300 euro. Il primo semestre 2016 ha visto il ticket medio pro-capite attestarsi a circa 110.500, in leggero aumento rispetto ai 110.200 della prima parte del 2015. Il Centro Italia eroga mediamente di più, con 116.900, seguita dal Nord-Ovest con 111.800 e dal Nord-Est con 110.700; chiudono le Isole con 108.400 euro e il Meridione con 101.600 €. L’importo medio di mutuo continua ad essere per ragioni socio-economiche difforme a livello regionale. Con 122.200, è il Lazio ad avere il ticket medio pro-capite più alto, seguito dalla Lombardia con 119.200 e dalla Toscana con 115.400.

In media il mutuo più gettonato è a tasso fisso e della durata di 25 anni. A livello nazionale, quasi il 70% dei mutui erogati ha una durata tra 21 e 30 anni e la durata media è di 24 anni. Prevale la tipologia di mutuo a tasso fisso (46,3%), seguono i mutui a tasso variabile (25,7%). Infine, il mutuatario ha un’età media di 39,6 anni.

Skyline di Milano
Skyline di Milano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui