Nasce il crowdfunding per il rilancio delle periferie

Periferie in azione

Periferie, il rilancio inizia con il crowdfunding. Si, proprio così: una raccolta fondi popolare volta alla riqualificazione delle periferie italiane. Si chiama “Taking care-Periferie in azione” ed è l’ambizioso progetto civico lanciato da cinque associazioni fortemente radicate in Italia quali l’Associazione Italiana Biblioteche, Emergency, Legambiente, Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie) e l’Unione Italiana Sport per tutti.

Una causa nobile nella quale le associazioni coinvolte operano in piena concertazione, così da realizzare un lavoro realmente ficcante in termini di recupero sociale e culturale dei quartieri periferici delle città italiane. Tema peraltro caldissimo della campagna elettorale delle recenti elezioni comunali. Ma, in questo caso, si va al di là delle promesse elettorali.

In concreto? La realizzazione di realizzare cinque unità mobili d’intervento in zone periferiche come ausilio dei propri progetti di riqualificazione, per veicolare e accrescere i principi di, cultura, sanità, ambiente, legalità e socialità. A favore di tutti. I dispositivi diventeranno una roccaforte per l’educazione alla convivenza e alla cittadinanza attiva attraverso il gioco e lo sport, un ambulatorio mobile e centro di mediazione culturale, un centro di monitoraggio e sensibilizzazione ambientale, uno spazio di socializzazione per adulti e bambini nonché di informazioni su cultura, biblioteche e tempo libero e, in ultimo, un presidio, situato nel cuore di un bene confiscato alle mafie, aperto alla riflessione e azione della cittadinanza.

Periferie in azione
Periferie in azione

Biblioteca mobile

BiblioHub. Uno spazio per la lettura e un punto di accesso all’informazione e al prestito di libri, per favorire la socializzazione di adulti e bambini. (A cura dell’Associazione Italiana Biblioteche)

Ambulatorio mobile

Articolo 10. Ambulatorio mobile per assistenza sanitaria e mediazione culturale. (A cura di Emergency)

Laboratorio mobile

U.M.A Unità Monitoraggio Ambientale. Strumento di monitoraggio e sensibilizzazione ambientale

Polo per la legalità

Campo Libero. Presidio nel cuore di un bene confiscato alle mafie: luogo aperto alla cittadinanza, pensato per coinvolgere migranti, scuole e giovani, spazio per riflettere e agire.

Palestra mobile

Tomoves, Torino, Movement, Values, Expression, Sport. Presidio stabile per l’educazione alla convivenza civile, al rispetto e alla cittadinanza attiva attraverso il gioco, lo sport ed il movimento

Per chi volesse saperne di più sul progetto e per chi volesse finanziarlo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui