Cibo e tecnologia, focus ad Expo

Il dibattito a Expo

L’area dell’Expo può diventare il più grande spazio di ricerca, innovazione e sviluppo imprenditoriale nel feed&food del mondo? L’idea è dell’ex presidente di Confindustria , Emma Marcegaglia. E a Expo ne ha parlato Marco Gualtieri, ideatore e presidente di Seeds&Chips (salone internazionale dedicato alle aziende e alle startup digitali che stanno innovando nella filiera agroalimentare). Insieme a Marco Gualtieri sono stati chiamati ad analizzare se e come sia possibile coniugare marketing, tecnologia e responsabilità per innovare e affrontare così le grandi sfide della sostenibilità, David Wilkinson Commissario UE per l’Expo, Manuela Kron Direttore Corpo Direttore Corporate Affairs Nestlé Italia, Mauriza Iachino Leto di Priolo Presidente Oxfam Italia, Claudia Millo Institutional Affairs, Public Relations & Corporate Communication Gruppo Ferrero, Roberto Moncalvo, Presidente Coldiretti, fra gli altri. Sandro Gozi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei, ha chiuso i lavori.

«Per raggiungere gli obiettivi che il mondo si sta ponendo per il suo futuro è indispensabile un dialogo costruttivo tra tecnologia e cibo”, ha dichiarato David Wilkinson, Commissario Ue per l’Expo». «Le startup sono oggi fondamentali per le aziende, che sempre di più attingono idee e innovazione dall’esterno. Le startup sono la linfa vitale della nostra economia e la strada più intelligente per sviluppare soluzioni a vantaggio delle generazioni future, oltre a rappresentare un elemento di orgoglio per la comunità», ha affermato Michele Costabile, professore di Marketing all’Università Luiss Guido Carli.

Il dibattito a Expo
Il dibattito a Expo
Marco Gualtieri
Marco Gualtieri

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui