A Londra corsa per un posto nel grattacielo firmato Versace

Il rendenring della torre Aykon progettata dallo studio Kohn Pedersen Fox Associates, che si affaccerà sul Tamigi

Un grattacielo di 50 piani per 160 metri di altezza con gli interni firmati Versace Home: secondo i committenti, il gruppo Aykon, l’edificio Nine Elms progettato dallo studio Kohn Pedersen Fox Associates e affacciato sul Tamigi, sarà un simbolo globale dell’opulenza. Il massimo del lusso in 360 appartamenti caratterizzati dall’eleganza e la sensualità che sono nello stile di Donatella Versace, assicurano i promotori. I quali devono essere stati convincenti, se in due giorni di prevendita tutti i locali con vista fiume sono andati a ruba. Tanto da dover ristampare il listino prezzi con valori al rialzo rispetto a quelli di partenza, e così chi ha acquistato il monolocale a 711mila sterline (circa 930mila euro) ha fatto un affare.

Il rendenring della torre Aykon progettata dallo studio Kohn Pedersen Fox Associates, che si  affaccerà sul Tamigi
Il rendenring della torre Aykon progettata dallo studio Kohn Pedersen Fox Associates, che si affaccerà sul Tamigi

Sembra che i compratori, così spiega il quotidiano londinese The Guardian, siano stati allettati dall’accesso esclusivo alla piscina olimpionica al 23esimo piano della torre, da una palestra e un centro benessere, immancabile in progetti di questo tipo, dal cinema privato, ma soprattutto dal fatto che questi servizi accessori quanto indispensabili, siano tutti ispirati ai miti greci e romani e alla loro iconografia che fa parte del Dna di Versace. Insomma, meduse, mascheroni e cornici greche da tutte le parti con tanto oro, per uno stile che «è una vera celebrazione della vita», si legge nella presentazione del progetto del gruppo Aykon, una delle più grandi imprese di costruzione di Dubai.

Gli interni della torre Aykon Nine Elms progettati da Versace Home
Gli interni della torre Aykon Nine Elms progettati da Versace Home
La piscina al 23° piano della torre Aykon Nine Elms progettata da Versace Home
La piscina al 23° piano della torre Aykon Nine Elms progettata da Versace Home

Certo, data la committenza si capisce anche meglio questo inno alla stravaganza e alla ricchezza, ma se c’erano dei dubbi pare che questi siano spariti nel vedere le auto parcheggiate fuori dall’evento di lancio del progetto al Dorchester Hotel di Londra, Mercedes e Range Rover dorate e uno dei 130 esemplari esistenti al mando di Pagani Zonda, una Gran Turismo con targa del Qatar da 2 milioni di euro. La torre, non ancora iniziata, verrà completata nel 2020 e gli interessati devono lasciare un deposito del 5% subito, un altro 20% entro 18 mesi, e solo dopo qualche anno potranno mettere piede nel loro acquisto, eppure dato il boom edilizio di grattacieli di lusso nella zona di Vauxall, è stato calcolato un profitto di 230 mila sterline su un appartamento da 1 milione di sterline. Nonostante il piano regolatore abbia costretto Aykon a prevedere, a lato della torre, un progetto di edilizia sociale per gli inquilini della Housing Association, con un ingresso separato. La vista è però sui gasometri invece che sul fiume.

La camera da letto firmata Versace di uno dei 360 appartamenti  della torre Aykon Nine Elms
La camera da letto firmata Versace di uno dei 360 appartamenti della torre Aykon Nine Elms

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui