Palazzetti: il calore che piace alla natura

Marco Palazzetti, amministratore delegato Gruppo Palazzetti

EVA, Elsa e Mirella. Hanno nomi da donna le ultime tre novità firmate Palazzetti, tra i più importanti produttori di stufe e camini, nonché azienda fiore all’occhiello del Made in Italy. In vista dell’appuntamento con Progetto Fuoco, in programma a Verona Fiere dal 21 al 25 febbraio, l’azienda friulana ha presentato le ultime arrivate, accrescendo l’interesse per quello che verrà raccontato presso lo stand Palazzetti nei cinque giorni di manifestazione. Nel frattempo, ha raccontato a noi qualcosa Marco Palazzetti, amministratore delegato del Gruppo Palazzetti.

 

Marco Palazzetti, amministratore delegato Gruppo Palazzetti
Marco Palazzetti, amministratore delegato Gruppo Palazzetti

D. Più che semplici prodotti, vendete servizi di riscaldamento. Come ci siete riusciti?
R. Perché facciamo un prodotto che viene consumato dall’utente in un lasso di tempo lunghissimo. Dura 10 anni e casa del cliente, perciò non può essere trattato come un semplice articolo usa e getta. È proprio questo il motivo per il quale, appunto, più che un prodotto eroghiamo un servizio. In tutto questo il ruolo dell’azienda rimane centrale, perché diamo assistenza e manutenzione, e provvediamo a eventuali interventi di integrazione e sviluppo. Insomma, se voglio avere davvero cura del mio cliente per tutto il periodo durante il quale fruisce del mio prodotto, non posso certo venir meno nella parte dell’uso, che per natura è la più lunga e delicata. Per questa ragione è nata l’App Palazzetti: oltre a permettere all’utente di gestire come meglio crede (anche da remoto) la stufa o il camino, tiene vivo il dialogo e il contatto con la casa produttrice. L’interazione è troppo importante per essere messa in secondo piano.

D. Il vostro animo e impegno green è predominante. Ma il cittadino comune è sensibile verso queste tematiche?
R.
La questione è complessa e sfaccettata. Allora, qualsiasi cosa se è anche green è meglio di quell’altra che non lo è. Secondo me, la corda che il riscaldamento a legna tocca di più, oltre al fatto di essere ecocompatibile e rinnovabile, è quella dell’indipendenza energetica. Per esperienza vedo che molte persone vogliono staccarsi dalla rete ed essere autosufficienti, anche – o meglio, soprattutto – per spendere meno. Ecco, una delle più grandi incognite del bilancio familiare è il valore della bolletta di fine mese: se uno prova a indovinarlo, ci prende una volta ogni tanto. Invece, con un prodotto a biomasse (pellet o legno che sia) sai prima e con precisione quanto spendi, decidendo addirittura l’esborso giorno per giorno.

D. A livello di categorie merceologiche, quali linee danno le maggiori soddisfazioni?
R.
Dipende dai punti di vista. Mi spiego: dal punto di vista della ricerca e dello sviluppo i prodotti a pellet, ma se si fa un discorso di customer experience le stufe e i camini a legna. Già, l’entusiasmo degli utenti per i prodotti a legna è ancora maggiore rispetto a quelli a pellet, che tendenzialmente vengono visti e vissuti in modo un po’ distorto, come fossero degli elettrodomestici. La legna, invece, sarà forse per il suo fascino tradizionale, ha un particolare appeal.

D. Dal 21 al 25 febbraio sarete protagonisti a Verona per la fiera Progetto Fuoco: cosa vi aspettate?
R.
Si tratta di una manifestazione essenzialmente b2b e l’obiettivo che ci siamo prefissati è quello di far vedere, anzi far capire agli operatori il nostro messaggio, che è quello di voler mettere gli utenti sempre più al centro e ragionare con la loro testa. Perché oggi anche le stufe e i caminetti possono essere interattivi. E perché oggi la tecnologia e la natura possono sposarsi insieme più che bene, dando benefici concreti a tutti.

STUFA A LEGNA EVA

La gamma EVA, stufa a legna ad alte prestazioni, si è fatta in cinque. Nelle sue cinque diverse declinazioni – EVA, EVA con vano aperto, EVA ad accumulo, EVA con forno ed EVA ventilata – è dotata di un innovativo ed esclusivo sistema brevettato di regolazione dell’aria: il Wood Combustion Control che, grazie alla gestione minuziosa dell’aria primaria, quella di postcombustione e quella di pulizia vetro, permette un controllo completo del fuoco. Ecco perché accendere il fuoco diventa più facile ed è possibile modulare l’intensità della fiamma.

Stufa a legna EVA, Palazzetti
Prima foto a sinistra, in alto: EVA CANALIZZABILE. Seconda a destra, in alto: EVA CON ACCUMULO. Prima foto a sinistra, in basso: EVA CON PORTALEGNA. Seconda a destra, in basso: EVA Foto grande a destra: EVA CON FORNO

La grande innovazione che, prima tra tutte, Palazzetti applica ora alla gamma a legna è un sistema di controllo che dà la possibilità di gestire la stufa direttamente dal proprio smartphone o dal telecomando.  Caratteristica comune a tutta la gamma è lo speciale focolare in Thermofix, un cemento refrattario speciale ad altissimo accumulo di colore bianco: ottimizza l’irraggiamento, migliora la combustione, garantendo rendimenti elevati, ed enfatizza la luminosità della fiamma. Alla tecnologia la gamma Eva unisce un’estetica epurata ed elegante per incontrare i più svariati stili del vivere quotidiano: questi modelli sono proposti nelle varianti in metallo, in ceramica e in pietra ollare, declinazioni diverse per una scelta personalizzata.

STUFA A LEGNA ELSA

Si tratta di una soluzione a legna innovativa, in cui tradizione e tecnologia si incontrano e danno vita a una proposta senza tempo, affidabile e ad alte prestazioni. Il fuoco della legna che, nell’immaginario comune, è  legato alla memoria del focolare domestico, assume nella stufa Elsa anche il significato di massima efficienza grazie alla tecnologia del suo focolare interno.  Elsa esprime un’estetica tradizionale: la forma squadrata e rassicurante, i solidi piedini in ghisa e la preziosa ceramica che richiama le sensazioni di calore e comfort. Il focolare Ecopalex 66 T Glass si contraddistingue per le innovative caratteristiche tecnologiche e funzionali. Un design dalle linee moderne ed essenziali, che permettono al fuoco di essere il vero protagonista. Una speciale valvola automatica aumenta il tiraggio all’apertura della porta per evitare eventuali sbuffi di fumo e alla chiusura lo riduce, ottimizzando l’efficienza del focolare.

Stufa a legna Elsa, Palazzetti
Stufa a legna Elsa, Palazzetti

 

Il focolare è in Thermofix e a garanzia di rendimenti elevati, Elsa gode della possibilità di canalizzare l’ingresso dell’aria di post combustione che può anche essere regolata con un dimmer. Elsa può scaldare più ambienti grazie alla possibilità di essere canalizzata: consente la distribuzione di calore fino a 20 metri lineari – 10 metri per ciascun canale (con diametro da 8 cm).

STUFA A PELLET ECOFIRE® MIRELLA

L’innovazione tecnologica nel rispetto dei più elevati standard e l’attenzione per l’ambiente, lo sviluppo di prodotti per il calore, testati, certificati e omologati secondo le più rigide normative sulle emissioni e gli altissimi rendimenti sono il modus operandi che Palazzetti assicura con continuità.  Alla tecnica è affiancata la ricerca stilistica, per creare oggetti che soddisfino il gusto e le esigenze di stile dell’interior contemporaneo.

La nuova stufa a pellet idro ermetica Ecofire® Mirella di Palazzetti ha un cuore altamente tecnologico rivestito da un “abito lucente”: la sua speciale portina esterna (estetica), infatti, è completamente in vetro e arricchita da una speciale serigrafia che, colpita dalla luce o dal calore, si illumina per dar vita ad un inedito e suggestivo spettacolo. Il top, il braciere e la porta tecnica sono in ghisa ad alto spessore, per garantire la massima solidità nel tempo. Viene fornita con tutto quanto necessario per un veloce e facile collegamento all’impianto idraulico e, per garantire una maggiore efficienza nel tempo, ha integrata la valvola anticondensa.

Mirella è programmabile su base giornaliera o settimanale tramite il pratico pannello digitale. Il sistema di accensione Quick Start permette un innesco più rapido del pellet, riducendo il consumo elettrico, tramite una speciale resistenza ceramica. Come tutta la gamma di stufe a pellet di Palazzetti, Mirella è predisposta per Connection Box, il dispositivo che consente la gestione delle funzionalità della stufa tramite smartphone con l’APP Palazzetti.

Stufa a pellet Mirella di Palazzetti
Stufa a pellet Mirella di Palazzetti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui