Nella legge di Bilancio fondi per la sicurezza degli edifici

Novità nella legge di Bilancio 2018 che riguardano edilizia e costruzioni. Si tratta di emendamenti approvati, ma è ancora tutto da vedere se arriveranno nella forma attuale all’approvazione finale del provvedimento. Il primo emendamento riguarda un nuovo fondo per la messa in sicurezza degli edifici pubblici. A questo si aggiungono altri due emendamenti per la messa in sicurezza del territorio e la ristrutturazione dell’edilizia sanitaria. Per il primo emendamento sono previsti 30 milioni di euro ogni anno, dal 2018 al 2030. Per mettere in sicurezza gli edifici pubblici non sembra granché, in effetti. I particolari, compresi i costi connessi dalla redazione dei bandi di gara, dovrebbero essere successivamente definiti da un decreto del Mit. Per ottenere i fondi i soggetti pubblici dovranno, entro 18 mesi dall’approvazione del progetto definitivo, pubblicare il bando di gara per la progettazione esecutiva. 

Altro emendamento: finanziamenti per gli investimenti dei Comuni per il ripristino e la messa in sicurezza del territorio. Soldi che servono per riparare i danni di valanghe, frane e alluvioni dove è stato dichiarato lo stato di emergenza nell’anno precedente alla richiesta di finanziamento. Infine, per l’edilizia sanitaria due emendamenti approvati allungano i tempi di alle Regioni e alle Province autonome per realizzare gli interventi del programma di ristrutturazione dell’edilizia sanitaria. Ora ci sono 30 mesi di tempo anziché 18 dalla sottoscrizione degli accordi di programma per l’attuazione degli interventi e più tempo, e 18 mesi invece di 9, per l’aggiudicazione.

Montecitorio, sede della Camera

Montecitorio, sede della Camera

Nella legge di Bilancio fondi per la sicurezza degli edifici ultima modifica: 2017-11-29T11:24:33+00:00 da Virginia Gambino
Categories: In Evidenza, News

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*