Vernici, l’olandese Akzo Nobel punta sulla finlandese Tikkurila

Laboratorio di Akzo Nobel
Laboratorio di Akzo Nobel

Akzo Nobel, multinazionale olandese che crea vernici e rivestimenti ad alte prestazioni, ha presentato una proposta non vincolante per l’acquisizione di Tikkurila, produttore finlandese di pitture e lacche. La proposta include un’offerta pubblica (Opa) interamente in contanti per tutte le azioni emesse e in circolazione di Tikkurila a un prezzo di offerta di 31,25 euro per azione (offerta potenziale) e un valore del patrimonio netto di circa 1,4 miliardi di euro. La valutazione rappresenta un premio del 113% rispetto al prezzo medio ponderato per il volume delle azioni di Tikkurila per il periodo di tre mesi indisturbato che termina il 17 dicembre 2020 ed è superiore del 13% rispetto all’attuale offerta del 5 gennaio 2021.

Secondo Thierry Vanlancker, Ceo di AkzoNobel, “la naturale combinazione di AkzoNobel e Tikkurila si baserà su secoli di esperienza nel settore e su un patrimonio europeo condiviso per creare un valore significativo per clienti, dipendenti, azionisti e altri stakeholder. Riunire i nostri marchi premium e portafogli leader fornirebbe ai clienti una gamma più ampia di prodotti e servizi innovativi, comprese le vernici e le soluzioni di rivestimento più sostenibili”.

Per ottenere l’autorizzazione alla fusione e garantire la certezza degli accordi per Tikkurila e i suoi azionisti, AkzoNobel ha concordato con Hempel i termini chiave per la vendita di attività, inclusa l’attività di pitture decorative di AkzoNobel nei Paesi nordici e baltici, da completare dopo la chiusura della proposta pubblica di AkzoNobel offerta per Tikkurila.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui