Exagon SanMarco, la nuova linea elementi in terracotta e vetro per l’interior design

exagon-san-marco-nero

SanMarco presenta Exagon, la nuova collezione di elementi in terracotta e vetro per l’interior design. Il connubio dei due materiali – la terracotta  materica, solida, terrosa, opaca e il vetro, diafano, leggero, delicato, trasparente – dà vita un’armonia unica negli spazi interni originata dalla sinergia tra luce, calore e colore.

exagon-san-marco-oro

exagon-san-marco-oro

L’esagono regolare perfetto, disponibile in due formati, richiama i moduli volumetrici delle formelle grandi in terracotta e la tradizione musiva secolare. L’alternanza dei formati e dei materiali, in un numero infinito di possibili abbinamenti cromatici, permette una libertà progettuale inedita che si esprime sia nel rapporto tra le geometrie piane e in rilievo, sia nella natura propria della materia, opaca e compatta o trasparente e inconsistente.

Exagon è disponibile in cinque colorazioni sia per le formelle in terracotta sia per quelle in vetro: Bianco di Carrara, Nero Lavico, Oro Brillante, Rosa del Deserto, Cortèn. Una palette di colori particolarmente innovativa, in linea con le esigenze del vivere contemporaneo e studiata per permettere infiniti abbinamenti di colori.

exagon-san-marco-bianco

exagon-san-marco-bianco

Le fasi produttive delle forme in terracotta Exagon

L’impasto di argilla, dapprima sabbiato, è introdotto nello stampo aperto su di una sola faccia, per mezzo di operazioni di battitura e compressione; l’argilla in eccesso è poi asportata con un raschiatore di legno e, infine, lo stampo è capovolto per consentire l’estrazione del manufatto.

Durante la lenta essicazione all’aria la formella esagonale perde l’umidità di impasto; l’acqua raggiunge le superfici esterne e calde e costituisce le micro, medio e macro-porosità, cioè la struttura porosa che rende la terracotta quel suo caratteristico aspetto poroso e irregolare.

exagon-san-marco-nero

exagon-san-marco-nero

Ma è durante la cottura, la fase principale del processo produttivo, che l’argilla diventa “terracotta”, cioè raggiunge la pienezza delle sue caratteristiche fisiche e prestazionali.

Successivamente alla cottura le formelle di Exagon sono levigate in superficie e colorate a mano con un coating superficiale che non snatura la struttura porosa della terracotta formata a mano, ma avvicina le forme esagonali ai gusti della modernità. Colori di tendenza che arredano gli ambienti interni di calore e di colore.

exagon-san-marco-ruggine

exagon-san-marco-corten

Le fasi produttive delle forme in vetro Exagon

Gli elementi di Exagon in vetro, sono prodotti con “cristallo di Murano”, una composizione del materiale che rientra nella tipologia tradizionale dei vetri calcio–sodici.

La formatura avviene interamente a mano mediante la colatura negli stampi formatori in metallo del vetro, precedentemente fuso in forni ad alta temperatura in una “cassa” speciale a cucchiaio.

Terminata questa fase il vetro viene inserito in un forno a tunnel e nuovamente elevato ad una temperatura sufficiente ad eliminare ogni tensione o stress produttivo per poi lentamente essere condotto a temperatura ambiente.

Questa antica lavorazione permette di ottenere un vetro decorativo con elevate caratteristiche di trasparenza e di resistenza meccanica duratura nel tempo.

exagon-san-marco-rame

exagon-san-marco-rosa-deserto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui