L’arredobagno tiene, il 2018 si è chiuso con un incremento

Pat_Fap ceramiche
Un ambiente bagno rivestito a parete con la collezione Pat di Fap ceramiche, colore Sky, nel formato 30,5x91,5 cm. Arricchisce il rivestimento, la texture Deco Blue incorniciata dal Listello Satinato Orange

In bagno c’è il clima ideale. Perlomeno secondo le aziende che producono oggetti e accessori per il sistema bagno. Lo indicano i numeri: nel 2018 la filiera dell’arredobagno ha registrato un incremento rispetto al 2017, seppure lieve. Secondo i preconsuntivi elaborati dal Centro Studi di FederlegnoArredo, infatti, la produzione ha segnato un totale di 2,7 miliardi di euro,  +0,5% rispetto al 2017. La nota dolente, però, è quella dell’export, che pesa per una quota del 47%, circa 1,3 miliardi di euro, che segna un arretramento dello 0,8% rispetto all’anno precedente. Segno anche questo del rallentamento dell’economia mondiale. Situazione  stabile, invece, per il valore delle importazioni (+7,1 pari a 429 milioni di euro) e per l’aumento dei consumi interni (+2,9% pari a 1,9 miliardi di euro), nonostante il potere di acquisto delle famiglie negli ultimi dieci anni si sia ridotto. 

PAESE Milioni di euro Var. % Tonnellate Var. %
Germania 175,49 0,30% 29.485 1,70%
Francia 156,09 -0,90% 25.758 0,30%
Regno Unito 73,36 17,50% 8.227 3,40%
Svizzera 51,55 -3,30% 5.746 -0,80%
Spagna 46,26 6,70% 7.925 2,00%
Stati Uniti 42,62 8,40% 4.164 11,50%
Paesi Bassi 29,99 4,20% 3.438 5,50%
Russia 27,15 -8,70% 1.783 -24,20%
Belgio 25,53 11,10% 3.352 21,20%
Cina 21,3 2,00% 1.760 3,40%

L’export, in ogni caso, secondo il Centro Studi di FederlegnoArredo ha avuto performance differenti sui vari comparti. Negli scambi internazionali la quota dell’Italia per il settore Arredobagno è tra le più alte nei principali mercati di sbocco quali Germania e Francia, in particolare, in Germania, mercato decisamente attraente per le imprese italiane.

Un sentiment positivo emerge anche per il 2019 nelle valutazioni dei rispondenti al Monitor di Assobagno, rilevazione trimestrale del Centro Studi di FederlegnoArredo sugli associati, che si attendono un andamento stabile o in crescita sia sul mercato nazionale sia su quelli esteri. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui