Tecnocasa: ancora fermi i prezzi degli immobili

Vendita di case a Milano

«Per i prezzi immobiliari ci aspettiamo una contrazione per il 2016 compresa tra -2% e 0% mentre le compravendite potrebbero attestarsi intorno a 460-470 mila». Sono le previsioni del Gruppo Tecnocasa secondo cui, rispetto a sei mesi fa, sono in aumento le percentuali di chi ritiene che i prezzi restino stabili nei prossimi mesi, seguiti da coloro che si aspettano ancora un leggero ritocco verso il basso. Sempre secondo il network immobiliare, «le grandi città, che già nel 2015 sono apparse più dinamiche, continueranno su questo trend che, nel 2016, potrebbe interessare anche i capoluoghi di provincia e l’hinterland delle grandi città». Nessuna novità, invece, sul versante degli affitti.

Rispetto agli anni scorsi, in ogni caso, il mercato immobiliare vede la ripresa delle compravendite, che nel 2015 hanno chiuso con un incremento. Se si guarda al passato, nel 2015 i prezzi immobiliari nelle grandi città hanno chiuso con una diminuzione del – 4,2%, nei capoluoghi di provincia con -3,7% e nell’hinterland delle grandi città del -4,5%. A livello nazionale le compravendite residenziali nel 2015  sono state 444.636, con un aumento del 6,5% rispetto al 2014. Secondo i dati della Agenzia delle Entrate, le principali metropoli della Penisola hanno mostrato volumi in aumento. Spicca in particolare l’aumento del  +13,4% di Milano e del +13,0% di Palermo.  Più contenuto il rialzo a Roma con +0,8%.

Vendita di case a Milano
Vendita di case a Milano

In leggera diminuzione anche i tempi di vendita: in media di 167 giorni contro i 173 registrati un anno fa nelle grandi città.

L’analisi della domanda evidenzia che, come negli anni scorsi, nelle grandi città la tipologia più richiesta è il trilocale, che raccoglie il 37,5% delle preferenze, a seguire il bilocale con il 25,1%, il quattro locali con il 24,4% ed infine il cinque locali con il 9,3%. Si registra, rispetto a sei mesi fa,  un aumento della concentrazione delle richieste sui tagli più grandi, trilocali, quattro locali e cinque locali. Per quanto riguarda le caratteristiche dell’immobile, continua la tendenza dei potenziali acquirenti ad orientarsi su tipologie in buono stato. Le soluzioni da ristrutturare incontrano un maggior favore tra chi ha intenzione di personalizzare l’abitazione ed ha comunque una buona disponibilità di spesa. Ciò non toglie che queste abitazioni, se immesse sul mercato a prezzi particolarmente vantaggiosi, incontrano comunque il favore dei potenziali acquirenti grazie anche alle agevolazioni fiscali. Le soluzioni di nuova costruzione subiscono ancora un’attività di repricing, soprattutto nell’hinterland delle grandi città. Le spese condominiali e lo stato del contesto condominiale continuano ad avere un peso importante nella scelta dell’immobile da acquistare dal momento che l’obiettivo è quello di  ridurre al minimo i costi legati alla proprietà immobiliare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui