Cemento di MVB alla base dell’installazione di Libeskind a Como

Il dettaglio della base circolare dell'installazione (foto Nick Zo)

Calcestruzzo per un’opera che non è solo un monumento, ma uno spazio urbano. Il materiale fornito da MVB, storica azienda di Bregnano specializzata nella produzione di pavimentazioni per esterni, blocchi a vista e tecnici in calcestruzzo, segna contorni e percorsi dell’installazione The Life Electric, firmata da Daniel Libeskind e inaugurata sul lungolago di Como. Alla base delle due imponenti sinusoidi in acciaio, ispirate alla tensione elettrica tra due poli di una batteria, c’è una panca ellettica di cemento colore chiaro, la stessa tonalità degli elementi a contrasto posati sulla pavimentazione di accesso. «Siamo stati coinvolti nel progetto dall’associazione Amici di Como, di cui siamo soci, e per noi è stato innanzitutto un onore poter prendere parte a questa iniziativa, che qualifica ulteriormente il paesaggio del nostro lago», ha spiegato Matteo Brenna, titolare di M.V.B. Infatti, la scultura rivestita di uno strato di acciaio inossidabile per riflettere il panorama e la città, è costata oltre un milione di euro somma interamente finanziata dai privati, coordinati dall’Associazione amici di Como. E tra l’altro M.V.B. ha già contribuito, due anni fa, alla sistemazione del lungolago cittadino, pavimentando la nuova passeggiata nel tratto tra piazza Cavour e i Giardini di Ponente. L’opera, secondo l’archistar statunitense, coniuga luce, vento e acqua, ma pure un modello collaborazione tra pubblico e privato.

The Life Electric
The Life Electric
Il dettaglio della base circolare dell'installazione (foto Nick Zo)
Il dettaglio della base circolare dell’installazione (foto Nick Zo)
La realizzazione
La realizzazione
La targa
La targa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui