Aumenta il desiderio di traslocare all’estero

Una casa Vario Haus
Una casa Vario Haus

Il 41% dei lavoratori di tutto il mondo sta valutando di cambiare lavoro nel prossimo anno. In molti casi questo è legato al desiderio di cambiare vita, per ricominciare, magari, altrove. È il risultato di una ricerca del Work Trend Index di Microsoft. Sempre secondo l’indice, il ricorso sempre maggiore al tele lavoro, che permette di svolgere le proprie mansioni da remoto da qualsiasi parte del mondo, ha ulteriormente incentivato il desiderio di cambiare luogo in cui si vive. Per molte persone questo vuol dire tornare a casa, mentre per altri lasciare il proprio Paese, per andare in un luogo che ci rende più felici o che offra nuove possibilità.

Secondo Crown Relocations, azienda che offre servizi per il trasloco internazionale, parte del gruppo Crown, presente con i suoi uffici in quasi 50 Paesi del mondo, se prendiamo in considerazione la top 10 delle destinazioni richieste da gennaio a maggio 2022, solo il 30% sceglie di restare in Italia (nel 2021 era il 27%). Al secondo posto, troviamo il Regno Unito, nonostante la Brexit scoraggi gli ingressi (19%, +2% rispetto al 2021), mentre sul terzo gradino, con il 16% delle richieste, si posizionano gli Stati Uniti (+1% rispetto al 2021).

Il 38% di chi si sposta lo fa per lavoro, il 20% per questioni familiari, il 3% lo fa dopo essere andato in pensione, il 2% per motivi di studio e il 14% per altre ragioni (amore, desiderio di fare nuove esperienze, o semplicemente voglia di cambiare vita). In caso di trasloco internazionale, non è facile trovare casa, per questo la soluzione migliore è quella di affidarsi a consulenti sul posto, che possano andare a vedere gli appartamenti disponibili, valutando quali siano i migliori secondo le esigenze di ogni cliente, evitando di scegliere solo a partire da annunci. Anche i viaggi di perlustrazione sono tra i servizi più richiesti a Crown Relocations, sia che vengano fatti virtualmente, quindi il cliente esplora casa e zona da remoto, sia in presenza, con il consulente che gli o le mostra tutto ciò che c’è da sapere e i punti di forza del quartiere. L’azienda, infatti, mette a disposizione un consulente che, dopo aver parlato con il cliente per individuare quali siano le sue esigenze, lo accompagna passo dopo passo in questo cambiamento di vita.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui