Italcer compra Equipe Cerámicas e forma un nuovo maxi gruppo

Alberto Forchielli (a sinistra) e Graziano Verdi
Alberto Forchielli (a sinistra) e Graziano Verdi

Nasce un nuovo polo italo-spagnolo della ceramica: il gruppo emiliano Italcer acquista Equipe Cerámicas. L’operazione è stata condotta da Mandarin Capital Partners (MCP) e Miura Private Equity, due fondi di private equity (il primo italiano, l’altro spagnolo) che controllano le due aziende. L’operazione va al di là dei numeri, perché è coinvolge tutto il sistema: si attivano le sinergie di competenze, logistica e asset dei due distretti più importanti al mondo nella ceramica: quello catalano di Castellón de la Plana e quello emiliano di Sassuolo.

Italcer ha sede a Rubiera (Reggio Emilia) ed è un polo della ceramica made in Italy creato nel 2017 da Alberto Forchielli (con il fondo MCP) e Graziano Verdi (tra l’altro ex Ceo di Graniti Fiandre), che attraverso l’aggregazione di marchi di ceramica di alta gamma è diventato un player da oltre 160 milioni di euro di fatturato (80% export) e 570 dipendenti. I marchi controllati da Italcer sono di primo piano, come Ceramica Rondine, La Fabbrica Ceramiche, Elios Ceramica, Devon&Devon e Cedir. La linea brevettata da Italcer di ceramica antivirale, antibatterica e anti-inquinante rappresenta uno delle soluzioni più innovative sul mercato con una domanda in crescita esponenziale.

Equipe Cerámicas, controllata dal fondo Miura, ha sede a Figueroles ed è tra i top del settore. È specializzata nei piccoli formati di ceramica per rivestimenti e pavimenti, ha 150 dipendenti e più di 40 milioni di fatturato.

Il merger è stato regolato attraverso uno scambio azionario. Al termine dell’operazione Miura entra a far parte di Italcer come azionista, a fianco di MCP, che resta il principale investitore e che mantiene la guida del gruppo.

Il fatturato virtuale della nuova realtà è di 220 milioni di euro, con l’obiettivo di arrivare a superare i 300 milioni nel giro di cinque anni. Italcer ed Equipe manterranno i rispettivi brand e management team, sotto la guida di Graziano Verdi, Ceo del gruppo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui