Isolamento acustico certificato con Lecablocco Fonoisolante

lecablocco-fonoisolante

L’isolamento acustico è un tema sempre più importante in edilizia, non solo negli edifici residenziali ma anche negli edifici a destinazione industriale e commerciale. Il raggiungimento del comfort acustico però rappresenta un obiettivo particolarmente complesso, cui concorrono una accurata progettazione, l’utilizzo di materiali e componenti adeguate e una posa a regola d’arte.

Per rispondere a tali esigenze c’è Lecablocco Fonoisolante, la gamma di elementi in calcestruzzo alleggerito con argilla espansa Leca prodotti da ANPEL per l’isolamento acustico di murature divisorie e portanti.

Efficace, facile da posare, dalle prestazioni certificate, Lecablocco Fonoisolante permette di realizzare pareti divisorie tra diverse unità immobiliari, di tamponamento o portanti, con valori di isolamento termico e acustico a norma di legge.

La normativa di riferimento in materia di inquinamento acustico è la Legge 447 del 26 ottobre 1995 “Legge quadro sull’inquinamento acustico”. Nell’ambito delle costruzioni il riferimento è il D.P.C.M. del 5/12/97 “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” che ha fissato i requisiti acustici ammessi in opera e quindi a cantiere finito.

Lecablocco Fonoisolante è disponibile in spessori da 20, 25 e 30 cm in densità compresa tra 1.200 e 1.400 kg/m3. La composizione granulometrica dell’impasto, forma e disposizione delle camere e percentuale di foratura sono state studiate per garantire elevate caratteristiche di fonoisolamento.

lecablocco-fonoisolante

Lecablocco Fonoisolante: misurazioni in opera

La campagna di misurazioni in opera sulle prestazioni di potere fonoisolante apparente R’W delle pareti in Lecablocco Foonoisolante, effettuate dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara e dal Dipartimento di Tecnologia dell’Architettura e Design dell’Università di Firenze dal 2000 in poi, ha coinvolto circa 120 prove relative a pareti di separazione tra alloggi realizzate in Lecablocco Fonoisolante) di spessore 25 cm (Rw = 56,3 dB certificato in laboratorio) e 30 cm (Rw = 56,9 dB certificato in laboratorio).

L’analisi delle misurazioni effettuate in opera ne ha dimostrato l’affidabilità (R’w ≥ 50 dB) con soluzioni monoparete e facili da posare. In più, le pareti in Lecablocco Fonoisolante con spessore superiore a 25 cm rispettano il limite di trasmittanza termica previsto dal Decreto 26/6/2015 “Requisiti minimi” per le pareti divisorie tra diverse unità abitative (U ≤ 0,8 W/m2K).

lecablocco-fonoisolante

Inoltre, in seguito all’emanazione della norma UNI 11367 (“Acustica in edilizia – classificazione acustica delle unità immobiliari”) che ha introdotto per la prima volta in Italia il concetto di classificazione acustica degli edifici e valori più severi di isolamento acustico a seconda della classe considerata, ANPEL ha studiato una serie di soluzioni basandosi sul Lecablocco Fonoisolante, rendendolo ancora più performante grazie all’abbinamento con pannelli preaccoppiati in cartongesso e lana minerale in controparete per offrire soluzioni per rispondere alle classi più elevate con ottimi valori di potere fonoisolante (fino a RW = 64 dB certificato in laboratorio e R’W = 58 dB in opera).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui