Normablok Più e Neopor di Basf accoppiata vincente

danesi-normablok

Alla vasta gamma di soluzioni in laterizio, Danesi aggiunge il sistema Normablok Più, blocchi nei quali è sinterizzato il materiale isolante Neopor® di Basf. Oltre a ridurre
drasticamente la dispersione del calore, migliorano il comfort acustico, resistono al fuoco e rispettano i criteri antisismici.

danesi-normablok

Danesi e Neopor® di Basf

L’unione fa la forza. Il proverbio è emblematico del successo della partnership tra Fornaci Laterizi Danesi e Neopor® di Basf, il polistirene espandibile di ultima generazione arricchito con grafite che, grazie a un sofisticato processo produttivo, è diventato l’arma vincente dei blocchi in laterizio Normablok Più.

Le perle di Eps Neopor®, infatti, sono sinterizzate direttamente all’interno dei fori dei blocchi, ottimizzando le prestazioni di isolamento termico, risparmio energetico e comfort abitativo, come spiega Roberto Danesi, presidente del Gruppo Danesi.

Una collaborazione vincente: l’intervista a Roberto Danesi

Domanda. Quali sono le ragioni che hanno portato Danesi alla partnership con Neopor di Basf?
Risposta. Basf è l’azienda che ha inventato il polistirene additivato di grafite Neopor®, sinonimo di garanzia, prestazioni e durata. Dopo anni di incontri e progetti comuni, a fine 2018 abbiamo deciso di avviare ufficialmente questa collaborazione, in modo da poter promuovere insieme due marchi di eccellenza. Nel nostro settore, Fornaci Laterizi Danesi è riconosciuta da sempre come realtà storica che produce qualità e innovazione, mentre Basf è leader mondiale nel settore della chimica e, nel caso specifico, del polistirene additivato con grafite Neopor®. Un altro elemento che ci ha portato alla partnership con il marchio Basf è l’importante attenzione, anche in termini di investimenti, che la società sta riservando ai temi del riciclo e dell’economia circolare.

D. Quali altri vantaggi vi sono derivati da questa collaborazione?
R. Oltre ad una stretta collaborazione tra il nostro reparto Ricerca & Sviluppo ed i tecnici Basf, le nostre aziende stanno lavorando insieme per promuovere l’innovazione che Normablok Più rappresenta per gli operatori del mercato.

D. Le aziende del settore dei laterizi sono considerate poco innovative. Ora però ci sono prodotti che stanno sfatando questo pregiudizio, come quelli del vostro sistema Normablok Più. Di che cosa si tratta?
R. Normablok Più è il sistema di blocchi porizzati riempiti con polistirene additivato di grafite Neopor® di Basf, attraverso un innovativo processo brevettato che permette di sinterizzare l’isolante direttamente all’interno del blocco. Questo ci consente di raggiungere prestazioni incredibili, fino a 0,14 W/m²K di trasmittanza termica, rendendo di fatto Normablok Più compatibile con i progetti che prevedono la realizzazione di edifici in classe A, di edifici Nzeb e di edifici passivi.

D. Da quali ragioni nasce la scelta di proporre un prodotto così innovativo?
R. Quella di trovare una soluzione definitiva per l’isolamento dell’involucro. I sistemi a cappotto sono molto sollecitati dagli stress atmosferici e dalla vita stessa dell’edificio, perciò la durata del loro ciclo di vita è limitata rispetto al nostro sistema Normablok Più che, proteggendo l’isolante all’interno del laterizio, non ne permette il deterioramento e di conseguenza il decadimento delle prestazioni isolanti. Nel prossimo futuro, l’eventuale rimozione dei pannelli che ricoprono oggi le abitazioni, e la loro sostituzione con nuovi cappotti, comporterà costi di smaltimento piuttosto importanti. La soluzione di inserire l’isolante direttamente all’interno del guscio in laterizio, permette così al nostro prodotto di essere praticamente eterno.

danesi-normablok

D. Normablok è una linea che comprende diversi prodotti: quali sono?
R. I prodotti base da cui siamo partiti sono i blocchi ad alte prestazioni P600, P700 e P800, marcati Poroton, saturati di polistirene Neopor® di Basf. Il sistema Normablok Più è costituito da diverse linee di prodotti, tra le quali Normablok Più High Performance, il cui blocco Normablok Più S40 HP sta dando molte soddisfazioni e sul quale prevediamo di avere il maggior sviluppo. Si tratta di un blocco specifico per tamponamento, dal peso contenuto e dalle prestazioni eccellenti, con cui arriviamo a un valore fino a 0,14 W/m2K di trasmittanza termica nella realizzazione di pareti monostrato di 40 centimetri di spessore. Un valore d’eccellenza che permette di evitare la posa del cappotto per l’isolamento. Questo prodotto si sposa bene con tutte le tipologie costruttive, dalla villa monofamiliare all’edificio a torre, tipico delle grandi città. Un altro nostro cavallo di battaglia è la muratura armata, introdotta circa due anni fa e ora disponibile anche nel sistema Normablok Più. La linea Normablok Più Muratura Armata consente infatti di costruire murature armate portanti in tutte le zone sismiche: sfruttando gli appositi fori dotati di preincisione è infatti possibile integrare la muratura con barre di armatura verticali e orizzontali, e realizzare così edifici, anche pluripiano, sicuri sismicamente ed altamente performanti.

D. Che prestazioni si raggiungono in termini di sicurezza strutturale in zona sismica?
R. Grazie alla loro particolare geometria e leggerezza, i blocchi della linea Normablok Più High Performance possono essere utilizzati in totale sicurezza per realizzare murature di tamponamento in tutte le zone sismiche. Sempre nelle zone sismiche, con la linea Normablok Più Muratura Armata è possibile realizzare edifici portanti pluripiano in laterizio senza la necessità di dover aumentare gli spessori dei muri in funzione dell’altezza del fabbricato. Generalmente un sistema tradizionale prevede, dopo la realizzazione della struttura portante in calcestruzzo armato, la costruzione dei tamponamenti e la successiva applicazione di un cappotto termico esterno, operazioni che coinvolgono diversi operatori con diverse competenze e che comportano maggiori tempistiche. I blocchi Normablok Più, sia da tamponamento che per murature armate, rappresentano invece una soluzione molto più semplice e veloce: i tempi per il cantiere si riducono drasticamente e di conseguenza anche i costi, garantendo sempre un risultato certo e duraturo. Un unico paramento murario è infatti capace di fornire sicurezza strutturale e prestazioni termiche ed acustiche. In questi anni ci siamo anche attrezzati per offrire, oltre ad un supporto in cantiere, un servizio di assistenza ai progettisti in ambito sismico, termico e acustico.

D. Qual è l’efficienza in termini di reazione al fuoco?
R. Abbiamo fatto certificare le prestazioni di resistenza al fuoco dei blocchi con uno specifico test, presso il laboratorio Csi-Centro di Certificazione e Analisi comportamentale polivalente di Bollate (Milano). È stata realizzata una parete in scala reale con blocchi Normablok Più S40 HP ed è poi stata sottoposta a un test che simula esattamente ciò che accade a un edificio in caso di incendio di vaste proporzioni. La temperatura del lato della parete esposto al fuoco è cresciuta in modo molto rapido, arrivando fino a 1150 gradi. Il blocco ha resistito perfettamente, non si è nemmeno cavillato. Dopo quattro ore di esposizione, il lato della parete non esposta al fuoco segnava una temperatura di soli 60 gradi, facendo di Normablok Più S40 HP un’eccezionale barriera al fuoco in caso di incendio. Grazie ai suoi requisiti di tenuta e isolamento per più di 240 minuti, abbiamo ottenuto la certificazione EI 240.

D. I blocchi necessitano di una particolare tecnica di posa?
R. No, uno dei punti di forza è proprio la semplicità di posa. Unica particolarità è la fascia isolante taglia-giunto da applicare sulla faccia superiore dei blocchi, un’operazione che qualsiasi operatore è in grado di fare senza difficoltà. Fornaci Laterizi Danesi offre comunque un servizio di consulenza tecnica in cantiere, per mostrare alle imprese che utilizzano per la prima volta i nostri blocchi, la tecnica corretta di posa e verificare che il lavoro sia fatto a regola d’arte.

danesi-normablok

D. Il sistema si può impiegare anche in lavori di ristrutturazione e riqualificazione?
R. Sicuramente sì. In caso di ristrutturazione totale, i blocchi di spessore maggiore sono ideali per realizzare pareti di tamponamento efficienti termicamente; in caso invece di ristrutturazioni parziali, dove deve essere mantenuto il tamponamento esistente, le nostre tramezze o forati a basso spessore da 8, 10 e 12 cm di Normablok Più sono la soluzione ideale per realizzare contropareti isolanti.

D. La sostenibilità è diventata ormai un parametro necessario: come rispondete a questa esigenza?
R. Nel caso della produzione del laterizio è molto semplice. Il laterizio è un materiale naturale ed è completamente recuperabile a fine vita. Per quanto riguarda il polistirene con cui vengono saturati i blocchi della linea Normablok Più, ogni sfrido viene reimpiegato all’interno del ciclo produttivo. Riusciamo infatti ad ottenere il recupero integrale degli sfridi e dei blocchi da dismettere grazie a un sistema che consente la separazione completa dell’inerte dal polistirene, con una percentuale vicina al 99%.

danesi-normablok

danesi-normablok

D. Quindi polistirene sì, ma usato in modo corretto?
R. Esattamente. Penso che questa soluzione sia vincente perché permette un recupero integrale dei prodotti a fine vita. In più un edificio realizzato con Normablok Più ha una durata pressoché eterna.

D. Il mercato italiano è ricettivo nei confronti di prodotti innovativi come Normablok?
R. La sensibilità verso questo tipo di prodotto sta notevolmente aumentando: buona parte degli operatori che si avvicinano a Normablok Più capiscono da subito gli innegabili vantaggi che questa tecnologia è in grado di offrire. È altresì vero che la promozione del prodotto non si può fermare. Da cinque anni stiamo investendo moltissime risorse per promuovere tutti i vantaggi del nostro sistema, e a testimonianza della qualità del prodotto oggi ci sono migliaia di edifici costruiti con Normablok Più. Inoltre, grazie alla nostra efficienza produttiva, siamo riusciti a migliorare costantemente il prodotto fino a renderlo molto competitivo a livello di costi.

D. E i distributori di materiali edili sono sufficientemente informati sulla qualità dei vostri prodotti?
R. La nostra rete di promotori tecnici e agenti lavora da anni sul territorio, e siamo molto attivi sul fronte del marketing con attività di comunicazione online e cartacea, con la partecipazione a fiere ed eventi, come convegni tecnico-formativi specifici per progettisti. I rivenditori sono abbastanza informati, anche se qualcuno ancora non riesce a capire il vantaggio che un prodotto come Normablok Più può dare loro. Con questa linea di blocchi siamo in grado di offrire, con la posa di un unico paramento murario, una soluzione certificata per realizzare pareti isolate senza l’utilizzo del cappotto: in questo modo il rivenditore tratta un unico prodotto dall’elevato valore aggiunto, ottimizzando e snellendo le forniture, a tutto vantaggio anche dell’impresa e della committenza.

danesi-normablok

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui