Positiva la presenza di Caseitaly a Batimat

Da sinistra, Maurizio Motta, Laura Michelini, Angelo Artale
Da sinistra, Maurizio Motta, Laura Michelini, Angelo Artale

Bilancio della partecipazione italiana a Batimat attraverso Caseitaly, format per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese dei componenti tecnici per l’involucro edilizio promosso da Acmi, Anfit, Assites e Pile federate in Finco con il decisivo supporto del Ministero dello Sviluppo economico e di Ice: il settore delle costruzioni francese, dopo un decennio di crisi, appare oggi in ripresa e mostra segnali incoraggianti per il futuro. Le vendite di nuovi alloggi sono aumentate del 4,7% e i permessi di costruzioni sono anch’essi in crescita del 1,3%. Complessivamente, la Fédération Française du Bâtiment prevede per il 2019 un’attività edilizia in aumento del 1.3%. Nel 2018 la Francia ha importato 916,8 milioni di euro di porte, finestre e tendaggi, valore in aumento del 5% rispetto al 2017. L’Italia risulta essere il terzo paese fornitore del settore con il 10,9% delle quote di mercato e flussi in netto aumento nel 2018. La principale categoria di prodotti importati dalla Francia sono le Porte&Finestre e le loro intelaiature che da sole rappresentano il 25% del totale e che risultano in aumento (+5,8%). Nel 2018 la Francia ha importato Porte, Finestre e Tendaggi per 100 milioni di euro dall’Italia, valore in crescita del 23% rispetto al 2017. L’Italia si pone quindi al terzo posto come principale fornitore con il 10,6% delle quote di mercato dopo Germania e Cina.

Numeri interessanti dunque, quelli che sono stati presentati alle 25 imprese italiane del settore costruzioni che hanno presenziato alla fiera insieme a Caseitaly. Un importante momento di confronto e di presentazione è avventuo il 7 novembre presso il padiglione italiano con un incontro organizzato da Caseitaly a cui hanno partecipato le aziende italiane e a cui sono stati invitati numerosi player francesi. A testimoniare l’importanza di questo momento, la presenza del Primo Consigliere Pietro Vacanti Perco, Capo dell’Ufficio Economico dell’Ambasciata italiana a Parigi e Maurizio Motta, direttore aggiunto Ice Parigi, che ha presentato i dati sul mercato francese delle costruzioni e relative opportunità per le imprese italiane di settore. Hanno accolto i rappresentanti dello Stato italiano all’estero: Laura Michelini, Presidente Anfit e Caseitaly, Nicola Fornarelli, Presidente ACMI e Angelo Artale, Direttore generale Finco.

Ognuna delle società partecipanti ha avuto l’opportunità di valorizzare il potenziale esperienziale dei propri prodotti-servizi, un importante touchpoint, uno scambio di valore fra azienda e clienti prospect.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui