Anche Mapei tra i sostenitori del premio ai Comuni virtuosi

Milano, skyline

Ecco i Comuni italiani più virtuosi per sostenibilità: Bassiano per la gestione dei rifiuti, Mantova con Lunattiva a supporto delle categorie deboli e disagiate del quartiere Lunetta, Rimini con il Piano di Salvaguardia della Balneazione, Rho (Milano) con il progetto di bilancio partecipativo Dirò la mia a scuola e Milano con La scuola dei quartieri per il miglioramento delle periferie. Sono i Comuni vincitori della quarta edizione del Cresco Award – Città sostenibili, il Premio promosso da Fondazione Sodalitas, in collaborazione con Anci, per valorizzare le iniziative dei Comuni italiani più efficaci nel promuovere lo sviluppo sostenibile dei territori.

Tra i sostenitori del premio c’è anche Mapei. A fianco dei premi conferiti da Sodalitas, l’azienda milanese assegna il Premio Impresa al Comune che si propone di riqualificare superfici sportive capaci di coniugare gli aspetti normativi e le nuove tecnologie, fruibili a tutti e pensate per durare nel tempo.

I premi, assegnati da una Giuria indipendente presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, sono stati consegnati nell’ambito della 36esima assemblea annuale dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ad Arezzo.

I vincitori sono stati scelti tra gli oltre 500 progetti candidati nelle prime quattro edizioni del Cresco Award. Sono stati presentati per il 25% da piccoli comuni (massimo 10 mila abitanti), che provengono per il maggior numero da Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Sardegna e Piemonte e che riguardano soprattutto alcune tematiche, collegate all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, quali la protezione e valorizzazione del territorio e dei beni comuni, la mobilità sostenibile, la gestione dei rifiuti, l’educazione a stili di vita sostenibili e il supporto a categorie deboli e svantaggiate.

Un Comune riceverà in premio la consulenza tecnica specialistica Mapei per valutare e scegliere le migliori soluzioni da adottare sia a livello di ciclo applicativo sia a livello di proposta cromatica, per garantire all’intero sistema sostenibilità, efficienza e durabilità, nel rispetto delle normative.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui