Deus: puntiamo sulla tecnologia

Stefano Colombino, presidente di Deus
Stefano Colombino, presidente di Deus

«Siamo consapevoli che il futuro passa attraverso la capacità delle aziende di adattarsi e fare proprie le opportunità che la digitalizzazione, gli strumenti informatici e di analisi dei processi sono in grado di offrire. Riteniamo che questi strumenti, opportunamente coniugati nella varie realtà e nei vari bisogni operativi, possono consentire di mettere in evidenza velocemente la capacità della rete distributiva edile di fornire servizi differenziati e ad alto valore aggiunto ai propri clienti», spiega a YouTrade Stefano Colombino, presidente del consorzio Deus.

Ci sono stati eventi particolari nell’ultimo anno?
È stato confermato il presidente Stefano Colombino ed è stata nominata Carmela Demasi in qualità di vicepresidente.
Come è andato il fatturato del vostro consorzio nel 2018?
Il risultato 2018 è stato positivo. Il gruppo ha registrato una crescita, confermando il trend dell’anno precedente.
Come sta andando invece nel 2019 e quali sono le previsioni a fine anno?
L’anno è partito abbastanza bene e siamo fiduciosi che il 2019 continui con un trend positivo.
Quali sono i settori merceologici che stanno crescendo di più in rivendita, e quali invece sono al palo o stanno calando?
Il mercato continua a essere trainato dai prodotti destinati alla ristrutturazione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Positivo anche l’andamento dei prodotti destinati all’efficienza energetica.
Perché un rivenditore dovrebbe scegliere di entrare nel consorzio?
La coesione del gruppo, ottenuta anche tramite la partecipazione diretta di tutti i soci/affiliati alle attività operative, è uno degli elementi che ci dà forza ed è il risultato della trasparenza con la quale affrontiamo tutti gli aspetti delle varie attività. Inoltre, in Deus ci sono grande attenzione ai rapporti umani, rispetto delle differenze viste come ricchezza e non come ostacolo, valorizzazione e tutela delle territorialità, condivisione delle competenze e professionalità, ricerca costante delle convergenze per la creazione del valore. Non so se siano elementi che ci distinguono rispetto agli altri gruppi/consorzi, ma certamente questi sono i nostri punti di riferimento nei quali crediamo fortemente.
Qual è il vostro punto di vista rispetto alla concorrenza della Gdo?
La strategia è conoscere bene la Gdo e confrontarsi sul mercato con la consapevolezza che la rivendita ha buone carte da giocare. Dobbiamo evidenziare sempre di più i punti di forza dei nostri punti vendita, ovvero la competenza delle persone, l’assistenza all’utilizzo dei prodotti, la consulenza nella ricerca di soluzioni di qualità. Per farlo bisogna investire in innovazione e dotazioni digitali, in grado di evidenziare la nostra capacità di fornire servizi.
In questo momento qual è l’obiettivo più importante che vi siete dati?
Insieme agli obiettivi di crescita di mercato e di compagine sociale, nel 2019 ci stiamo guardando dentro con senso critico e costruttivo alla ricerca di soluzioni organizzative e strategiche con le quali affrontare le sfide di mercato dei prossimi anni.
Quali iniziative di marketing e comunicazione avete messo in atto per il 2019?
Il 2019 vede la partenza di un volantino promozionale a valenza nazionale e territoriale. Sarà strutturato con una parte di offerta valida a livello nazionale, ovvero identica per tutti punti vendita associati o affiliati a Deus, e una parte curata dal consorzio per socio/affiliato che sarà valida per il suo territorio. Il volantino non è certamente uno strumento nuovo, ma la contemporaneità di offerta prodotti sia a livello nazionale che locale, rappresenta la capacità di Deus di creare sinergia a livello nazionale con il rispetto delle peculiarità territoriali dei propri soci ed affiliati.
La digitalizzazione e l’automazione dei processi sono le nuove frontiere del business, anche in rivendita: come vi ponete rispetto a queste tematiche?
Siamo consapevoli che il futuro passa attraverso la capacità delle aziende di adattarsi e fare proprie le opportunità che la digitalizzazione, gli strumenti informatici e di analisi dei processi sono in grado di offrire. Riteniamo che questi strumenti, opportunamente coniugati nella varie realtà e nei vari bisogni operativi, possono consentire di mettere in evidenza velocemente la capacità della rete distributiva edile di fornire servizi differenziati e ad alto valore aggiunto ai propri clienti. Come Deus, nel 2018 abbiamo consolidato il sistema di gestione documentale centralizzato che consente a tutti i soci/affiliati e loro punti vendita di accedere on line ai contratti, listini e ogni altro documento utile allo svolgimento dell’attività. Inoltre prosegue l’attività di implementazione dei servizi sul portale Panorama Deus con l’obiettivo di farlo diventare uno strumento sempre più completo di comunicazione e interazione fra fornitori, Deus, soci/affiliati e punti vendita.
Fate e-commerce?
Come Deus non abbiamo un sistema di e-commerce. I soci e affiliati stanno sviluppando autonomamente le loro scelte in merito alla vendita online. Deus ha comunque recentemente sottoscritto un accordo quadro con Archiseller, fornitore di una piattaforma di e-commerce che può essere utilizzata dai soci ed affiliati del gruppo per sviluppare in poco tempo il proprio sito e-commerce.
Fate formazione nei confronti degli associati?
Deus a livello centralizzato non ha realizzato significativi eventi formativi nei confronti dei punti vendita. Nel 2019 è allo studio la possibilità di dotarsi di strumenti digitali centralizzati, inseriti all’interno del portale Panorama, per promuovere eventi informativi e formativi in modalità on line che consentano velocemente di raggiungere tutti i punti vendita associati ed affiliati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui