Al via la quarta edizione del BigMat International Architecture Award ’19

BigMat-International-Architecture-Award
BigMat International Architecture Award ’17 Gran Premio Internazionale BigMat: Frac (Fondo Regionale per l’arte contemporanea), Dunkerque, Francia, 2013, Lacaton & Vassal

Aperte le iscrizioni a BigMat International Architecture Award ’19, il premio biennale di architettura, promosso dal Gruppo BigMat, alla sua quarta edizione.

Efficienza energetica, edilizia sostenibile, comfort e abitabilità saranno i parametri di valutazione delle opere che concorreranno al premio. Potranno partecipare al concorso progetti realizzati fra il primo gennaio 2015 e il primo gennaio 2019 di architetti con domicilio professionale in uno dei sette Paesi in cui è presente il marchio BigMat (Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna).

Tra le opere che si candideranno per l’edizione 2019 del Premio, la giuria individuerà una rosa di 14 finalisti (due per ogni Paese), tra cui verranno individuati i 6 vincitori dei Premi Nazionali BigMat ’19 (ciascuno del valore di 5.000 euro) e il Gran Premio Internazionale di Architettura BigMat ’19 (valore 30.000 euro). Oltre ai Premi Nazionali e al Gran Premio verranno, inoltre, assegnati 7 Premi Finalisti (valore 1.500 euro) ai secondi classificati di ogni Paese e una Menzione Speciale Giovani Architetti (valore 1.500 euro) a un’opera particolarmente meritevole realizzata da un architetto under 40, a testimonianza dell’attenzione riservata dal Gruppo BigMat ai giovani talenti dell’architettura.

BigMat-International-Architecture-Award
BigMat International Architecture Award ’17
Premio Nazionale Italia: Tribunale di sorveglianza di Venezia, Venezia, Italia, 2012, C+S Architecs

Le opere saranno valutate da una giuria internazionale, guidata da Jesús Aparicio, architetto e professore dell’Università Politecnica di Madrid, e il segretario Jesús Donaire.  architetto e professore associato dell’Università Politecnica di Madrid. A comporre la giuria:
Paolo Zermani (Italia), professore di composizione architettonica presso la facoltà di architettura dell’Università di Firenze dal 1990 e dal 2015 insegna progettazione presso l’Accademia di architettura di Mendrisio;
Stéphane Beel (Belgio), architetto e fondatore di Stéphane Beel Architects, ed ex professore presso le Università di Gand e di Lovanio;
Philippe Prost (Francia), architetto, urbanista e fondatore dell’omonimo studio di architettura, nonché professore e presidente della Scuola nazionale superiore di architettura di Paris Belleville e vincitore del Premio Nazionale francese BMIAA’15;
Petr Pelčák (Repubblica Ceca e Slovacchia), architetto e professore presso la Facoltà di architettura di Brno dal 2003 al 2016;
Fuensanta Nieto (Portogallo e Spagna), architetto e professoressa presso l’Università Europea di Madrid (UEM).

Le candidature possono essere inoltrate fino al 26 aprile 2019 seguendo la procedura indicata sul sito www.architectureaward.bigmat.com

La cerimonia di premiazione si terrà il 22 novembre 2019 nella cornice del Palais de la Bourse di Bordeaux in Francia, in concomitanza con l’annuale Congresso internazionale del Gruppo BigMat.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui