Cala ancora il prezzo dell’usato: 1.820 euro al metro quadro

Casa in vendita

Mercato immobiliare italiano ancora con il segno meno. Nel mese di agosto il prezzo delle case di seconda mano è sceso dell’1,1% rispetto a luglio, portando così il calo complessivo dell’ultimo anno fino al -5,8%: il prezzo medio al metro quadro è ora di 1.820 euro. E si arriva fino ai 914 euro al mq della Calabria. I numeri li dà Idealista, nella sua indagine mensile sullo stato di salute del real estate realizzata vagliando i 403.430 annunci pubblicati nel mese di agosto.

Il trend negativo si concentra maggiormente nelle aree regionali e provinciali, mentre le principali città fanno pari e patta tra chi registra prezzi in discesa e  prezzi in risalita. Per esempio, Napoli accusa un -2,8%, Milano -0,5%, Firenze -0,3%, Palermo -0,2% e Roma -0,1%, ma in questi ultimi casi si può parlare di sostanziale mantenimenti del valore. Invece, Bologna recupera mezzo punto percentuale, così come Bari. Venezia rimane la città più costosa con i suoi  4.314 euro al metro quadro, davanti a Bolzano (3.465 €) e Milano (3.387). Poi troviamo Firenze (3.381) e Roma (3.196). Biella (736) è sempre la città più economica, seguita da Caltanissetta (787) e Agrigento (885).

Ciò detto, ad agosto, il valore economico di un’abitazione usata è aumentato in appena tre regioni su venti: Friuli Venezia Giulia (+0,9%), Puglia (+0,7%) e Sardegna (+0,3%). I picchi negativi più forti li troviamo invece in Piemonte (-2,5%), in Trentino Alto Adige (-1,4%) e in Lombardia, Marche e Campania (-1,3%). La regione più cara è la Liguria (2.636 euro al metro quadro), seguita dalla Valle d’Aosta (2.482 euro) e dal Lazio (2.447€). Fanalino di coda è la molto economica Calabria (914 euro al metro quadro), più conveniente anche del Molise (1.026) e della Sicilia (1.171).

Casa in vendita
Casa in vendita

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui