Angaisa: fare chiarezza sullo sconto in fattura

Maurizio Lo Re
Maurizio Lo Re

L’Angaisa chiede di fare chiarezza sullo sconto in fattura. “Le aziende del nostro settore e tutti gli operatori della filiera idrotermosanitaria e dell’edilizia nel suo complesso, hanno bisogno di certezze e di chiarezza da parte del Governo sulle proroghe di bonus, superbonus e sconto in fattura”, commenta il presidente di Angaisa, Maurizio Lo Re, riguardo le indiscrezioni sulla nuova legge di Bilancio, che avevano inizialmente escluso la proroga dei meccanismi sconto in fattura e cessione del credito per bonus ristrutturazioni ed ecobonus.

“Parallelamente alla proroga di queste agevolazioni fino al 2024, la possibilità di avvalersi dello sconto in fattura e della cessione del credito deve essere garantita anche nei prossimi anni e non solamente per il superbonus 110%. Iin caso contrario verrebbe gravemente limitata l’efficacia di questi incentivi, che rappresentano un elemento essenziale per promuovere la riqualificazione e l’efficientamento energetico degli immobili”, aggiunge Lo Re

Angaisa rappresenta più del 40% del mercato della distribuzione idrotermosanitaria, con oltre 900 punti vendita presenti sul territorio nazionale. “Si tratta in gran parte di aziende strutturate, che hanno investito su competenze e servizi, che stanno supportando la clientela professionale e privata nella gestione delle pratiche relative ai bonus fiscali. Oggi i clienti ci chiedono conferme e rassicurazioni sull’orizzonte temporale dei bonus e dello sconto in fattura, e la confusione che si è ingenerata rischia di creare un vero e proprio corto circuito, in un periodo già caratterizzato da continui aggiornamenti dei listini prezzi e dalle crescenti difficoltà incontrate nel reperire materiali e prodotti e programmare i tempi di consegna”, conclude Lo Re.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui