Eps, gli obblighi di conformità

Eps per solai
Eps per solai

Aipe, associazione dei produttori di polistirene, fa il punto sul mercato di Eps. I prodotti in Polistirene Espanso Sinterizzato (Eps) sono proposti da molte aziende che operano principalmente a livello nazionale acquisendo la materia prima dai più importanti produttori. La Comunità Europea ha emesso norme armonizzate per il libero scambio delle merci con un riferimento operativo preciso che viene sancito dal regolamento per i prodotti da costruzione 305/2011, in cui sono riportati gli attori che possono operare nel mercato e le relative responsabilità in conformità alle norme di settore.

Inoltre sono presenti e attivi alcuni regolamenti e normative legati a particolari settori applicativi che identificano in modo dettagliato le prestazioni richieste ai diversi prodotti che vi appartengono e che vengono dichiarati.

La presenza di aziende estere produttrici di Eps sul territorio nazionale evidenzia la necessità di ottemperare agli obblighi di conformità e alle normative vigenti del mercato italiano, che sta vivendo una situazione contingente e particolare di penuria di materiale, specialmente nel settore dell’isolamento termico con il sistema a cappotto. L’Eps impiegato come isolante termico nell’applicazione a cappotto rientra a pieno titolo nelle procedure di incentivazione fiscale previste dal superbonus 110%, il quale contempla che i materiali isolanti applicati sulle pareti esterne degli edifici rispettino i dettami del Cam Edilizia di cui al Decreto 11/10/2017.

Inoltre, i riferimenti normativi per il materiale isolante e l’applicazione prevedono la marcatura CE e Norma di Prodotto, secondo regolamento 305/2011 con emissione della Dichiarazione di Prestazione.

Questo documento deve essere redatto in lingua italiana riportando quanto previsto dalla norma di riferimento armonizzata EN 13163. È opportuno segnalare che il Regolamento esplicita in modo chiaro gli operatori del mercato con i relativi obblighi e responsabilità. Nel caso specifico di aziende estere non è necessario, ma è opportuno, che vi sia un mandatario nazionale che ne supporti la responsabilità del rispetto alle prestazioni in modo da essere il riferimento per eventuali non conformità, facilmente identificabile dall’utente finale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui