Mercato immobiliare in crescita nel primo trimestre

Porta Nuova visto dalla periferia di MIlano
Porta Nuova visto dalla periferia di Milano

Anche nel primo trimestre 2019 il mercato immobiliare residenziale (nuovo e usato) nelle otto principali città metropolitane italiane ha registrato una crescita, in particolare del +8,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il dato conferma anche l’analisi sui primi sei mesi dell’anno: secondo le stime di Abitare Co., agenzia di intermediazione immobiliare specializzata nelle nuove costruzioni a Milano e provincia, nelle città le vendite di nuove abitazioni tra gennaio e marzo sono aumentate del 4,2% rispetto al primo semestre 2018. I prezzi medi hanno registrato un incremento del 2,6% e i tempi medi di vendita sono di 4,9 mesi (3,5 mesi a Milano e 7,1 a Genova), mentre l’offerta è cresciuta dell’1,6%. Le nuove abitazioni rappresentano il 12,3% dell’offerta totale nel residenziale, ma con quote che vanno dal 5,3% di Palermo al 22,3% di Milano. Chi acquista un immobile nuovo che cosa cerca? Nelle grandi città, al di là dell’abitazione in sé, si fa più attenzione alle soluzioni su misura, personalizzabili, con servizi innovativi, che vanno dal personal architect alla conciergerie, agli spazi condivisi come la storage room, la Spa e l’area fitness, oltre alle zone dedicate al coworking.

Tra le singole città metropolitane, secondo l’analisi di Abitare Co., la più dinamica è Milano, con un incremento delle vendite di nuove abitazioni dell’8,3%, seguita da Bologna (+7,5%), Roma (+5,7%), Genova (+3,8%),Napoli (+3,5%). Le vendite crescono, seppur con valori più contenuti, anche a Torino (+1,6%), Palermo (+1,4%) e Firenze (+1,4%).

Sempre secondo l’agenzia immobiliare, anche i prezzi che stanno dando segnali di risveglio in tutte le città metropolitane (in media +2,6% sul 2018), con Bologna (+4,8%) e Milano (+4,5%) le città più vivaci. Il prezzo medio al metro quadro per acquistare un’abitazione nuova è di 4.230 euro: le città più care sono Milano con 5.250 (+4,5%) e Roma con 5.150 (+2,2%). Seguono Firenze con 4.850 euro (+1,1%), Torino con 4.550 (+2,4%), Napoli con 3.900 (+2,6%), Bologna con 3.850 (+4,8%), Genova con 3.350 (+1,5%) e Palermo, con 2.950 (+1,3%).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui