Gli italiani spendono di più per la casa

Case a Milano
Case a Milano

Crescono le intenzioni di acquisto degli italiani per casa e appartamenti (+0,6% rispetto a maggio 2019) e ancora di più per i mobili (+2,2% rispetto a giugno 2018). Migliora il clima di fiducia verso il Paese (+0,4% sul mese precedente) e la soddisfazione verso la propria condizione economica (+0,2%): in entrambi i casi ha toccato il livello più alto degli ultimi 12 mesi. Sono alcune delle principali evidenze dell’ultimo Osservatorio mensile Findomestic, realizzato dalla società di credito al consumo del gruppo Bnp Paribas in collaborazione con Doxa, con focus sul mese di giugno.

Particolarmente significativa la rinnovata propensione all’acquisto di una nuova casa o appartamento, che porta con sé non solo investimenti in arredo (la spesa media prevista è di 2.639 euro), ma anche in prodotti legati al mondo edile e, più in generale, a tutto il settore del fai da te. In questo senso, la previsione di spesa degli italiani, nel mondo brico, si aggira attorno ai 280 euro.

Euro

Più efficienza

Si rileva più attenzione pure verso il tema dell’efficienza energetica degli edifici. Rispetto a maggio è in aumento la tendenza all’acquisto di impianti fotovoltaici (+1%), di nuove stufe o caldaie (+0,7%) e di impianti solari termici (+0,6%). Se guardiamo all’ultimo anno, sono sugli stessi livelli di incremento le intenzioni di acquisto per impianti fotovoltaici (+0,8%) e stufe o caldaie (+0,8%). C’è al momento meno interesse per l’acquisto di infissi e serramenti.

Aumenta rispetto al mese precedente la propensione all’acquisto di piccoli (+1,1%) e grandi elettrodomestici (+0,7%). Stabile l’elettronica di consumo (Tv, HiFi) a livello congiunturale mentre su base annuale fa registrare intenzioni di acquisto in aumento dello 0,9%. La spesa media preventivata per tv o Hi-Fi è di 538 euro, 231 euro per i piccoli elettrodomestici e 908 euro per quelli grandi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui