I sorprendenti mondi di Fischer

Fischer DuoPower
Fischer DuoPower

Fischer è nota soprattutto per i suoi sistemi di fissaggio. Ma non è solo questo. Per spiegare al mondo quello che è il mondo Fischer, il gruppo tedesco ha organizzato un tour internazionale con le principali testate specializzate, tra cui YouTrade. Obiettivo: far conoscere quello che è un sistema molto più articolato di quanto possa pensare chi non conosce bene la realtà dell’azienda. 

Klaus Fischer
Klaus Fischer

Con il quartier generale a Waldachtal (Germania), l’azienda è ancora guidata dalla proprietà, l’ingegner Klaus Fischer, che è Ceo della holding e anche presidente del consiglio di amministrazione. Il gruppo è articolato in diverse aree: sistemi di fissaggio, sistemi automobilistici, fischertechnik, consulenza, automazione. Il gruppo nel 2017 ha registrato un fatturato lordo di 812 milioni di euro e coinvolge 5 mila dipendenti. I prodotti Fischer si trovano in oltre 100 Paesi, mentre la casa madre controlla 46 filiali in 34 Paesi, compresa l’Italia. Uno sviluppo reso possibile dall’impegno in ricerca e innovazione: Fischer detiene oltre 1.500 brevetti. L’aspetto sorprendente, però, è che per ottenere questo risultato la tedesca Fischer utilizza un approccio giapponese: cioè, la filosofia kaizen, ossia del miglioramento continuo grazie al coinvolgimento di tutti i dipendenti.

Fischer consulting
Fischer consulting

In Italia il gruppo Fischer fornisce oltre 6 mila clienti fra rivendite specializzate, grossisti, grande distribuzione e industrie con 12 mila punti vendita sul territorio. La gamma dell’offerta Fischer è molto ampia e ciascun fissaggio è specializzato per applicazione: dal fai-da-te alle applicazioni strutturali, in zona sismica o in ambito infrastrutturale impiegando ancoranti meccanici o chimici o sistemi per impiantistica e aeraulica.

Un’altra area di sviluppo è rappresentata da Fischer Consulting, società che assiste le aziende nell’ottimizzazione dei loro processi. La società di consulenza supporta la pianificazione efficiente dei processi produttivi e accompagna il cambiamento culturale verso un’organizzazione snellita e strategica.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui