Pressione fiscale e liberalizzazioni, il manifesto di Finco

Carla Tomasi, Presidente Finco
Carla Tomasi, presidente di Finco

Pressione fiscale nel mirino di Finco, Federazione delle Industrie dei Prodotti, degli Impianti, dei Servizi e delle Opere Specialistiche per le Costruzioni che raggruppa 38 associazioni nazionali di categoria. In particolare, sui costi occulti dovuti a imposte e tasse in quasi ogni rapporto con la Pubblica Amministrazione. «Noi spingiamo per l’internazionalizzazione delle imprese, ma provate a rinnovare un passaporto e a giustificare l’esorbitante costo di tale rinnovo. O a conteggiare gli innumerevoli bolli e oneri che gravano su molte delle attività aziendali (come anche su quelle dei cittadini). Se mettessimo insieme le imposte fisse con quelle patrimoniali e queste ulteriori imposizioni arriveremmo a una pressione fiscale complessiva raccapricciante», è il pensiero di Finco.

«Un altro aspetto di sicura rilevanza per l’esercizio di attività di impresa è quello relativo ai tempi della giustizia civile e penale. Sotto questo aspetto non si possono rimandare oltre una serie di azioni di controllo sull’efficienza dei Tribunali, non solo ed esclusivamente legate alla solita lamentela dei diretti interessati circa la carenza di personale e/o attrezzature, come sentiamo ad ogni apertura di anno giudiziario, ma anche e soprattutto all’organizzazione ed all’efficienza del personale, inclusi i magistrati. La certezza, e la almeno relativa tempestività del diritto, è una precondizione non aggirabile per l’ottimale convivenza civile (ed imprenditoriale)», si legge in una nota della federazione. Che auspica anche la liberalizzazione dei servizi di rete, con particolare riferimento a quelli di trasporto «che costituiscono per terra (Ferrovie), per cielo (Alitalia) e per mare (porti) un vero fardello per il Paese, senza neanche voler parlare di casi che rientrano più nella sfera della vergogna che in quella dell’impresa, come l’Atac a Roma».

Carla Tomasi, Presidente Finco
Carla Tomasi, presidente di Finco

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome qui