Cambiano ancora i bonus casa 2018. Ecco come

Primo «sì» ai bonus casa versione 2018. Ma con modifiche rispetto al testo presentato dal governo in ottobre. Tra gli emendamenti approvati dalla commissione Bilancio del Senato, infatti, è stato alzato a 40.000 euro il tetto massimo di detrazioni per ogni unità immobiliare  nel caso di riqualificazione energetica delle parti comuni dei condomini. Ma, attenzione: devono interessare l’involucro dell’edificio (in sostanza il cappotto) con una incidenza maggiore del 25% della superficie disperdente lorda. 

Altra novità: sulla installazione di ascensori e finestre l’aliquota Iva resta al 10% anche per chi presta il servizio. 

Infine, il bonus fiscale del 65% è applicato anche per l’acquisto (vale per il 2018) e la posa in opera di micro generatori che siano sostitutivi di quelli in funzione e si presume obsoleti. La detrazione massima è di 100.000 euro. Ma, anche in questo caso, l’installazione deve incidere e comportare un risparmio di energia di almeno il 20%. Ora la palla passa alla Camera.

Euro

Euro

Cambiano ancora i bonus casa 2018. Ecco come ultima modifica: 2017-12-01T16:57:29+00:00 da Virginia Gambino
Categories: Edilizia, In Evidenza

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*